Realizzazione Siti, Posizionamento sui Motori di Ricerca, Gestione Strategica Social Network

REALIZZAZIONE SITI POSIZIONAMENTO SUI MOTORI
GESTIONE STRATEGICA SOCIAL NETWORK

Quando è necessario un restyling del tuo sito web

30/08/2018

Il sito web di un'azienda è come il vostro biglietto da visita: non solo bisogna curarlo nell'immagine, per cui nella grafica, ma è importante aggiornarlo nei contenuti e in ottica SEO.

Abbandonare il proprio sito a se stesso, può avere degli impatti rilevanti sull'economia dell'azienda. Basti pensare che tutte le ricerche vengono eseguite sui motori di ricerca e sui social.

Il proprio sito web è uno strumento di vendita, pari agli altri, del quale ci si deve costantemente prendere cura, in grado di attirare potenziali clienti e di preservarne il rapporto con quelli già consolidati.

Cos'è un restyling?

Come dicevamo il restyling di un sito web non riguarda solo la grafica, bensì lo scopo del restyling è quello di riallineare il sito, ovvero studiarne lo stato attuale e capire quali modifiche effettuare in base agli obiettivi che l'azienda si pone, e che inevitabilmente cambiano, alle richieste del mercato nel quale l'azienda è inserita, e in base alle esigenze degli utenti.


Quando è necessario un Restyling?

1 - IL SITO SI DISCOSTA DAGLI OBIETTIVI AZIENDALI

A distanza di mesi o di anni gli obiettivi strategici dell'azienda possono essere cambiati, o è cambiata la strategia applicata per poterli raggiungere. Il sito web infatti fa da supporto ad altri mezzi, e ad altre strategie, si pensi per esempio a Google Ads.

2 - CAMBIANO GLI UTENTI

Cambiano gli utenti target del sito, cambiano le mode, cambia il modo di navigare sul web, cambiano anche gli stessi clienti target dell'azienda in generale.

Così come cambia l'utente, anche il sito deve cambiare, adattandosi alle esigenze del proprio target e facilitandogli la navigazione.

3 - IL TUO SITO UTILIZZA TECNOLOGIE OBSOLETE

Le tecnologie di sviluppo dei siti web cambiano velocemente e si evolvono a favore dell'usabilità, della velocità, della dinamicità e della chiarezza. Le vecchie tecnologie non permettevano di aggiornare i contenuti autonomamente, e in alcuni casi non permettevano una facile indicizzazione sui motori di ricerca. Non erano SEO friendly. Oggi con i moderni CMS tutto questo è superato.

4 - IL SITO NON RISPECCHIA L'IDENTITA DELL'AZIENDA

Il sito è la vetrina dell'azienda, il biglietto da visita, la sua carta d'identità online. Và aggiornato costantemente, sia a livello contenutistico, sia graficamente. Un sito che ha due anni rispecchierà sicuramente lo stile del tempo, quindi risulterà vecchio in confronto ai siti dei competitor più moderni e attuali. Inoltre si deve sempre tenere a mente che è parte integrante delle altre strategie di marketing che spesso si appoggiano al sito o creano collegamenti ad esso.

5 -  IL SITO NON E' RESPONSIVE

Un sito responsive è un sito che ha un'interfaccia grafica che si adatta ai diversi dispositivi dai quali l'utente naviga. Un buon sito responsive si adatta alla dimensione del dispositivo, rendendo i contenuti, testi e immagini, più leggibili. E' inoltre da considerare che ormai quasi l'80% degli utenti si connette da mobile, utilizza gli smartphone. Se il sito non è facilmente visitabile da mobile, e non adatta i proprio contenuti, l'utente chiuderà la finestra e visiterà un nuovo sito. Inoltre non ci si deve mai dimenticare che Google valuta positivamente i siti ottimizzati per dispositivi mobili, e li colloca nelle posizioni alte tra i risultati di ricerca.