PIÙ CLIENTI E PIÙ CONTATTI DAL WEB

Gentili Clienti,
in relazione al lockdown previsto, cioè il blocco totale di tutte le attività, vi comunichiamo che gli uffici sono chiusi sino allo sblocco. Siamo a disposizione ai vari indirizzi di posta. Per urgenze sono attivi i seguenti recapiti telefonici: 3483534284 o 336642864. Sicuri della vostra comprensione, troveremo la forza per risollevarci tutti.

Grazie

Le 5 strategie social per “catturare” la Generazione Z

15/01/2020

Chi è e perché è importante la Generazione Z?
Tutto è cambiato in fretta da quando la tecnologia è entrata nelle nostre vite diventando una parte significativa della nostra quotidianità, o almeno così è per la Generazione Z, i successori dei famosi Millennials. 

Stiamo parlando di tutti coloro che sono nati tra la fine degli anni ’90 e il 2010, una generazione notevolmente diversa da quelle precedenti. Si tratta di “nativi digitali” perché nati all’interno di un mondo già digitalizzato.
Ma perché questa generazione è così importante?
 

Coloro che rientrano all’interno della Generazione Z, in un domani non troppo lontano, si ritroveranno ad essere i consumatori del futuro, i più influenzati dai Social Media che saranno anche i più difficili da raggiungere a causa dell’ampia offerta che attualmente è già disponibile sul mercato.
Proprio per questa serie di motivi le aziende devono cominciare sin da oggi ad orientare le proprie strategie digitali verso questi giovani. Ma prima di pianificare campagne, calendari editoriali e molto altro ancora, è importante capire quali sono i loro comportamenti ed i Social principali che la Generazione Z utilizza.

Quali sono le abitudini e le preferenze della Generazione Z?
I ragazzi che rientrano all’interno della Generazione Z sono schermo dipendenti, infatti sono una delle generazioni che trascorre più tempo sui social media. È stato calcolato che questi giovani fruitori trascorrono 2 ore e 55 minuti al giorno sui social media. A livello globale, la Generazione Z usa molto YouTube (89%) e Instagram (74%).
(fonte: Global Web Index)
Navigando all’interno di un mondo così pieno di informazioni risulta sempre più difficile mantenere lo stesso livello di concentrazione per tutte le informazioni a cui si è sottoposti. Infatti è stato stimato che la nuova generazione presti mediamente attenzione ad un contenuto per circa 8 secondi (fonte: Microsoft). Differenziarsi dagli altri brand diventa quindi un obbligo per emergere all’interno dei social media. 
 
Se i ventenni di oggi sono soliti fare affidamento sullo status e acquistano in negozi di alto profilo  con il fine di essere accettati dai coetanei, la Generazione Z ha spostato l’attenzione su quei marchi social media-friendly, che riflettono i loro stili e ideali personali.
All’interno di questo mondo i social diventano dei canali comunicativi essenziali per rimanere in contatto sia tra coetanei che con i brand.
 
 
Le 5 regole per attirare l’attenzione dei consumatori di domani:

Nei prossimi anni la Generazione Z sarà la principale consumatrice all’interno del mercato, per cui attirare la loro attenzione risulta fondamentale. Ecco come fare!
 

 
1.  Personalizzazione dei contenuti
I brand avranno a disposizione pochi secondi per convincere i futuri consumatori che il loro prodotto o servizio è unico nel suo genere. La personalizzazione del messaggio sarà importante, infatti la Generazione Z ama i contenuti dinamici, e distinguersi dovrà diventare la regola principale. 
Comunicano principalmente attraverso le immagini ed è questa la modalità di comunicazione da privilegiare, soprattutto sui Social Network.
 
2. Comunicare sulle applicazioni di messaggistica
Le applicazioni di messaggistica possono essere utilizzate in moltissimi modi diversi grazie alla velocità con cui i messaggi possono giungere al destinatario, oltre che alla molteplicità di contatti che si possono raggiungere in pochi secondi. Le applicazioni di messaggistica diventeranno fondamentali per comunicare promozioni, contenuti informativi relativi al brand, ma anche per fornire assistenza e guidare il consumatore lungo il percorso di acquisto. 
Avere un canale di comunicazione di questo genere sarà vantaggioso per stabilire una relazione tra brand e cliente.
Quante volte vi è capitato di navigare in un sito e di avere la possibilità di contattare l’azienda o il negozio utilizzando in modo istantaneo Whatsapp o Facebook Messenger?
 
3. L’autenticità del brand
Per catturare la Generazione Z la cosa più importante che un brand o un’azienda possano fare è essere autentici. Non importa quanto e cosa cercherai di vendere con un’imponente campagna di marketing i tuoi prodotti, se non sarai sincero o non sarai percepito come tale, avrai perso in partenza. È necessario quindi lavorare cercando di rafforzare il tuo brand nella sua identità, puntando sull’autenticità, la sincerità e la trasparenza.
 
4. Comunicare temi sociali
La Generazione Z è particolarmente attenta all’attualità ed è molto più sensibile a temi come l’eco-sostenibilità, la violenza, il terrorismo. Comunicare con efficacia i valori del proprio brand non è facile, per questo è importante affidarsi a delle agenzie di comunicazione professionali per trasmettere efficacemente i propri contenuti, e soprattutto indirizzarli al target giusto. Ma bisogna tener ben presente che all’interno del contesto attuale la maggior parte della comunicazione avviene all’interno dei social media. 
Se il brand si appoggia a dei temi sociali allora sarà visto ancora più positivamente agli occhi della Generazione Z.
 
5. Non essere invadenti
La Generazione Z è molto interessata a tutelare la propria privacy e, di conseguenza, è sempre attenta alle informazioni che inserisce in rete. Talvolta le nuove generazioni preferiscono l’anonimato e diffidano nel lasciare i propri contatti per evitare di essere sommersi da messaggi invadenti o da newsletter troppo frequenti. È quindi importante cercare di comunicare solo informazioni pertinenti e fornire la possibilità all’utente di scegliere la frequenza della ricezione dei messaggi. 
 
Prima di cominciare a progettare una campagna è necessario capire innanzitutto come comunicare efficacemente alle nuove generazioni. Solo successivamente si potrà pianificare contenuti di successo sui social media con l’obiettivo di attirare l’attenzione di coloro che saranno i futuri consumatori. Affidarsi a delle agenzie specializzate può fare la differenza e può determinare il successo della comunicazione del proprio brand.